Le cure
toelettatura del sacro di birmania, curare il mantello del birmano, come pettinare il pelo del gatto


Allevamento
Gatto Sacro di Birmania
di Claudia Zaino

Via Leonardo Da Vinci,1
Guinzano PV - Itay


tel. 0039-339-8565390
e-mail:
info@sacrodibirmania.com




SIGNATURE

 

toelettatura del gatto Birmano
home-page
alimentazione corretta del gatto Birmano

Il sacro di birmania è generalmente un gatto sano per cui non necessita di paticolari cure, nonostante ciò un pò di toelettatura al pelo lo rende più bello.

Gatto birmano - pelo semilungo
Frodo Baggins - pelo setoso e semilungo


Caratteristiche del mantello del sacro di birmania

Il mantello del Birmano è setoso, a pelo semilungo soffice e voluminoso, particolarmente abbondante attorno al collo (=gorgiera), coscie e coda.


Cure del mantello del sacro di birmania

Il sacro di birmania ha poco sottopelo per cui non si annoda è quindi sufficiente spazzolarlo una volta alla settimana (2 volte nei mesi di muta). Il pelo del Birmano è molto fine per cui è necessario non essere troppo energici per evitare di strapparlo, le spazzolate lenti e ritmiche diventano in questo modo un momento di relax per voi e per il vostro gatto. Questa pratica a lui piace tanto e vi ringrazierà facendo le fusa.


Fasi della spazzolatura del pelo

La spazzolatura più approfondita è nacessaria solo nei mesi di muta, va effettuata sia nel verso del pelo che contro pelo. Si inizia con una spazzola a denti larghi per poi giungere ad una a denti più fitti. L'attrezzo ideale è una spazzola specifica che viene chiamata cardatore.
spazzolatura del gatto con spazzola a denti larghi
Spazzola denti larghi
pettinatura del gatto
Pettine
spazzoalatura della pelliccia con cardatore
Cardatore


Le unghie del gatto

(articolo inserito in dicembre 2004)
Il gatto che vive fuori casa tende avere le unghie più consumate di un gatto che vive in casa. Questo principalmente per due motivi: 1- il gatto utilizza le unghie come strumento per arrampicarsi e cacciare; 2- il gatto "si fa le unghie" ossia le gratta su superfici situate in zone strategiche per segnare il territorio di sua proprietà.
Il gatto Birmano, come tutti gli altri gatti, necessita di consumare le unghie, ciò non accade se è tenuto in appartamento e se gli procuriamo noi il cibo. Quindi per farlo sentire a suo agio è necessario spuntargli le unghie.


Come spuntare le unghie al gatto

Come le unghie dell'uomo, anche quelle del gatto hanno una parte "viva" color rosa, ed una parte "morta" colore bianco. Quest'ultima può essere tagliata via con un tronchesino specifico. La prima volta potete chiedere di fare questa operazione direttamente al veterinario per comprendere meglio come fare.
L'unghia del gatto a riposo è ritratta, per poterla vedere è necessario premere con delicatezza in due punti (superiormente ed inferiormente) sul singolo dito.
Nella foto seguente si può vedere come è semplice far estrarre l'unghia per spuntarla.
come estrarre l'unghia del gatto
come estrarre l'unghia del gatto

Bisogna fare attenzione a non tagliare la zona rosa dell'unghia per evitare di farla sanguinare, per il benessere del gatto è sufficiente spuntare una piccolissima parte dell'unghia.

inizio curetorna all'indice

© 2002 copyright by Claudia Zaino - tutti i diritti riservati-all rights reserved